+39.02.7631.7631
Post Blog FC_01

Social media posting

In questo articolo parliamo di nuove tendenze legate al mondo del social media posting

Secondo voi, a proposito di post, quali sono quelli più efficaci?

Noi abbiamo individuato 10 diversi tipi di contenuti da condividere, che creano un buon engagement.

Sotto elenchiamo tali tipologie, dandovi un suggerimento per le vostre attività di social media posting:

  1. Foto: le immagini sono un elemento di forte portata simbolica, sono immediate, di facile ricezione. Hanno la capacità di suscitare istantaneamente l’attenzione di chi guarda.
  2. Frasi da completare: uno dei modi migliori di creare engagement è quello di stimolare una reazione da parte dell’utente attraverso un qualcosa che lo faccia sentire parte integrante del sistema di comunicazione aziendale. In questa maniera il brand dimostra di essere attento e ben disposto ad ascoltare i propri fan, e loro saranno maggiormente incitati a partecipare.
  3. Domande: come già detto sopra, anche in questo caso, le domande stimolano la creatività dell’utente e l’interazione. Chiedere ai propri fan cosa ne pensano di un determinato argomento, chiedere di raccontare le proprie esperienze è sempre un buon modo per instaurare una comunicazione “partecipata”. 
  4. Citazioni: utilizzare una citazione che abbia un contenuto emozionale può essere un buon modo per creare engagement nelle attività di social media posting. L’utente che legge viene trasportato da un ricordo o può stabilire una sorta di empatia verso quanto scritto e per questo è più propenso a interagire. 
  5. Consigli e suggerimenti: l’utente nel ricevere dei consigli utili si sentirà importate agli occhi del brand e nel percepire il valore che gli viene dato sarà più incentivato a interagire con esso.
  6. Contest: gli utenti, mediante questo tipo di social media posting, vengono chiamati a interagire attivamente con il brand in cambio di un premio finale. Può essere anche un buon modo per raggiungere e affiliare una nuova porzione di pubblico.
  7. Battaglia fra prodotti: per votare X clicca “mi piace”, per votare Y su share. In questa maniera non solo si chiama il lettore a prendere parte alla comunicazione, ma si avrà una visione d’insieme di quelli che sono i prodotti preferiti dagli utenti.
  8. Storia del brand e prodotto/servizio: oltre all’aspetto storico, che gioca un ruolo fondamentale nella costruzione dell’immagine del brand, aggiungerei un altro aspetto a esso collegato: la possibilità di rendere “umana” l’azienda. Fare social media posting pubblicando i volti reali del brand, alcuni momenti significativi o semplicemente divertenti della quotidianità dell’azienda, la rendono più vicina al suo pubblico e hanno un alto tasso di coinvolgimento.
  9. Quiz: un po’ come la domanda o i giochi d’intelligenza (che vedremo in seguito) induce l’utente a rispondere, a interagire con il post. 
  10. Giochi d’intelligenza: (di matematica, logica, cruciverba, lettere mancanti ecc…). Queste astuzie, vogliano stimolare l’intelletto dei propri fan e fanno sì che questi si sentano in dovere di dimostrare che hanno capito il quesito che gli sta ponendo il brand, generando engagement. 

In conclusione – se volessimo trovare un comune denominatore a tutti i tipi di post appena presentati – potremmo dire che l’interesse, il coinvolgimento e la cura del proprio pubblico sono il fulcro di una buona strategia di social media posting volta a creare engagement.

Quindi, meno auto-celebrativi e referenziali nelle attività di social media posting: più spazio ai bisogni dei propri fan!

Comments are closed.